Il destino degli oggetti fragili durante il trasloco

February 27, 2013  |   Traslochi News   |     |   0 Comment
Il destino degli oggetti fragili durante il trasloco

Nei giorni o settimane che precedono un trasloco, molto spesso ci si trova in situazioni di estrema confusione. Questo accade soprattutto a causa della necessità di impacchettare tutto quanto – un processo che richiede enormi quantità di tempo, risorse e organizzazione.  L’obiettivo dovrebbe essere quello di  impacchettare e imballare tutti propri averi in scatole, sacchi, borse e valigie facendo in modo di riuscire a tirare tutto fuori senza problemi e dopo il trasloco – e soprattutto senza rompere nulla durante il viaggio.
In questo caso, appoggiarsi a dei traslocatori professionisti  può essere di grande aiuto, anche se comunque la parte dell’imballaggio verrà fatta da soli.
Bisognerà quindi trovare scatole e materiale da imballaggio adatti, in modo tale da potersi prendere cura di tutti gli oggetti fragili o preziosi che si dovranno trasportare.

Il destino degli oggetti delicati durante il trasloco

è sempre da tenere in seria considerazione, ecco perciò alcuni consigli pratici per svolgere questo compito al meglio:

  • Prima di tutto, fate una stima di tutto quello che dovrete traslocare e poi rimuovete tutti gli oggetti fragili. In questo modo saprete di cosa dovrete avere maggiore cura.
  • Contrassegnate tutte le scatole del trasloco con delle indicazioni riguardo al contenuto, suddividetele per tipo e per provenienza gli oggetti (es. cucina, vestiti invernali, bagno, ecc.)
  • Lasciate per ultimi gli oggetti più piccoli e delicati, in modo da poterli inserire nelle scatole che contengono cose morbide. Ad esempio, mettere i piccoli pezzi di gioielleria tra coperte e cuscini potrebbe essere un’ottima idea
  • Evitare di mettere nella stessa scatola oggetti che scontrandosi tra di loro potrebbero rompersi
  • È anche possibile mettere tutti gli oggetti delicati nella stessa scatola, in modo da tenerla sempre d’occhio, purché siano adeguatamente imballati
  • Se volete fare le cose con maggior cura, chiedete al vostro traslocatore di fiducia del pluriball (o millebolle) – è uno strumento da imballaggio davvero efficacie

traslochi
Ricordate che ci sono dei materiali diversi che non vanno mai messi insieme, perché altrimenti durante il viaggio, tra buche e colpi, finirebbero per rompersi a vicenda. Per esempio, non è una buona idea mettere i vasi di ceramica insieme ai piatti da portata e ai bicchieri di cristallo.
Un’altra cosa da considerare delicata sono i gadget elettronici. Se avete conservato le confezioni originali, potete tranquillamente rimetterceli dentro, dato che sono state progettate per affrontare dei lunghi viaggi.
Vasi e candelabri sono un’altra cosa da tenere d’occhio durante un trasloco. Di solito, se li impacchettate usando della carta da pacco o dei giornali potrete stare tranquilli.
Insomma, una buona pianificazione può risolvere tanti possibili grattacapi ancora prima di partire.

Comunque tenete presente che rivolgendovi a dei traslocatori esperti avrete sempre la certezza che i vostri pacchi saranno trattati con la massima cura.

Uno sguardo su